Una visita in Friuli Venezia Giulia non può non comprendere la scoperta del suo capoluogo più giovane e vicino a Venezia: Pordenone, la città d’acqua. La bella Portus Naonis, similarmente ad Aquileia, si sviluppa fin dai tempi dei romani grazie al fiume Noncello, navigabile fino al mare.

La visita guidata vi condurrà attraverso il centro storico di Pordenone, che si sviluppa sull’antico borgo medievale, estesosi successivamente al di fuori delle mura con l’arrivo dei veneziani nel 1508. A Venezia rimandano il Duomo dedicato a San Marco e l’omonima piazza adiacente. Immancabile anche la passeggiata lungo corso Vittorio Emanuele II e corso Garibaldi.

Nei dintorni di Pordenone si potrà certamente apprezzare la visita al “giardino della Serenissima”: Sacile. Proprio questa cittadina venne scelta dai nobili veneziani come meta di villeggiatura.

È d’uopo visitare anche la vicina Porcia con il suo laghetto della Burida e il castello.

Dal punto di vista naturalistico risultano interessanti i Magredi della zona di Cordenons, luogo dove montagna e pianura si incontrano, ricoperti di ciottoli bianchi portati dai fiumi Cellina e Meduna.

Santa Maria in SylvisInoltrandosi nella provincia pordenonese, spetta una visita a Maniago, città dei coltelli, ad Aviano, noto campo di aviazione nel quale si può assistere anche agli spettacoli delle Frecce Tricolori e base NATO, a Sesto al Reghena e alla sua abbazia di Santa Maria in Silvys, eccezionale esempio di arte sacra del periodo longobardo.

Risalendo il Tagliamento si suggerisce una tappa a Casarsa della Delizia, patria di Pier Paolo Pasolini, al suggestivo borgo medievale di Valvasone, e d’obbligo rimane la visita alla rinomata scuola mosaicisti di Spilimbergo.

Un tuffo nella natura più pura si assapora con una passeggiata nel Parco delle Dolomiti Friulane o scoprendo la splendida stazione sciistica di Piancavallo.

Infine, è impossibile dimenticare la tragedia del Vajont del 9 ottobre 1963 quando un pezzo del monte Toc cadde nella diga facendo prepotentemente riversare l’acqua contenuta all’interno sui paesi sottostanti, distruggendoli ed allagandoli completamente. Risulta ancora oggi indispensabile per mantenere viva la memoria di questo disastro naturale ed umano una visita ai paesi di Erto e Casso.

Spilimbergo

Scuola di mosaico - Spilimbergo - PordenoneVisitare Spilimbergo e la  Scuola dei Mosaicisti con la nostra guida sarà  una piacevolissima sorpresa, questa scuola famosa per i suoi lavori, che ha ridato prestigio ad un arte così antica, frequentata da studenti che provengono da tutto il mondo.

L’itinerario di visita guidata di Spilimbergo, graziosa cittadina in posizione panoramica sulla valle del Tagliamento, comprende inoltre il Castello, antico e curioso complesso di edifici in stili diversi, il Palazzo Dipinto ed il Duomo gotico dai sette occhi  ricco di pregevoli affreschi e opere d’arte  di G.A. De’ Sacchis, detto il Pordenone.

Proseguiremo la visita tra le splendide viuzze del centro storico con le sue torri, i palazzi  riccamente affrescati e le sue enoteche, dove potrete gustare un “tajut” (bicchiere di vino accompagnato da una fettina di prosciutto San Daniele o una scheggia di formaggio Montasio)